Casa Nemorense

Roma: servizi e attività. Guida ai servizi e alle imprese di Roma, mangiare, dormire divertirsi a roma

giovedì, luglio 17, 2008

Giovanni Pietro Lombardo


E' risaputo che Giovanni Pietro lombardo è un lavoratore instancabile: questa foto del distributore dove lavora mostra la sua capacità di rifornire almeno due vetture contemporaneamente, gestendo richieste di benzine a 95 o 98 ottani.

Questa sua capacità di gestire situazioni complesse è riscontrabile anche quando si dedica al suo hobby: la cattedra universitaria.

Verbalizzazione alle 9.

Alle 9:20 arrivano 2 assistenti con i verbali.

Alle 9:35 i verbali sono stati compilati, manca la firma di Lombardo, tutti aspettano i suoi comodi.

Alle 9:55 vado nel suo stanzino a farmi firmare il cedolino, trovo un bigliettino con scritto "sto discutendo la tesi, mi chiamate?" CERTO!

Alle 9:58 le assitenti mi informano che l'hanno chiamato... ma dov'è?

Alle 10:03 lo chiamo io, chiedendogli di firmarmi il verbalino e mandarmi a casa... macchè! "salga con me in aula, dove siete?". "Aula 12". "bene, andiamo!". "vabbè". Al secondo piano gira. "terzo piano prof". Al terzo piano punta l'aula 11. "aula 12 prof... certo che noi aspettiamo dalle 9". "IO sono qui per fornirvi un servizio! Lo faccio per voi! Mi hanno messo la sessione di laurea..." poi gli si illuminano gli occhi: ha trovato l'argomentazione perfetta! "ma poi io sto qui a parlare di PIANIFICAZIONE ISTITUZIONALE con un ragazzino..." e chiude il discorso.

Alle 10:07 me ne vado col cedolino firmato, senza ringraziare.

Si parla di università che non funziona, peraltro in quel corso di laurea in cui, se non sbaglio, si parla di organizzazioni ed orientamento al prodotto.

Mi chiedo: ha un senso la formazione universitaria in un contesto in cui i formatori ritengono di formare RAGAZZINI piuttosto che professionisti?

Ha un senso farsi spiegare i modelli organizzativi da chi ha organizzato un sistema del genere, un sistema che tuttora agisce simbolizzazioni come quella appena citata?

Eppure la teoria di per sè sembra valida... la teoria...

13 Comments:

  • farsi chiamare Ragazzino da Lombardo... è incorreggibile questo, assurdo proprio...

    By Blogger turyddu, at 7:36 PM, luglio 17, 2008  

  • sto veramente a rischià la self efficacy...

    By Blogger IrtimOOd, at 11:54 PM, luglio 17, 2008  

  • Magari stava discutendo una tesi su argomenti immensamente utili come la vita di Buccola e le opere do Lombroso. Roba forte insomma...

    By Blogger Tancredi, at 10:25 AM, luglio 18, 2008  

  • ha senso adottare la teoria che loro ti hanno insegnato per sostenere che non sono in grado di insegnarti una teoria decentemente?

    o nel tuo ragionamento c è un errore poichè la teoria te l'hanno spiegata male e quindi hai ragione a sostenere che sono incapaci, ma in questo caso c è una fallacia perchè tu la teoria non la conosci;
    oppure la tua descrizione è perfetta, nel qual caso la teoria te l'hanno insegnata bene e quindi non possono essere così idioti.
    decidi tu.

    By Anonymous Anonimo, at 12:21 PM, luglio 18, 2008  

  • L'università è evidentemente uno dei tipici luoghi dove il potere è gestito in maniera incompetente.
    Il paradosso in questo caso è che trasmettono una teoria che va contro lo stesso sistema organizzativo del contesto all'interno del quale è insegnato. Penso che una buona maniera per non cadere in questo paradosso sia quella di andarsene via da questo contesto il prima possibile laureandosi in fretta e con buoni voti per trovarsi al di fuori dell'università in un mondo (quello del lavoro) che - si spera - dia relativamente più possibilità di creare un pensiero sull'organizzazione (e non è necessario di occuparsi di organizzazione, uno psicologo clinico può fare anche altre cose).
    Certo, se uno è un esperto di storia della psicologia (italiana per giunta) non potrà mai trovare uno sbocco nel mondo del lavoro e, se vorrà mettere a frutto le conoscenze acquisite, non potrà fare altro che rientrare nell'università non più come studente, ma come insegnante, assistente o galoppino di turno. E, come nel caso di Lombardo, a quel punto si viene inevitabilmente assorbiti dal sistema universitario e si diventa marci dentro come lui.

    Certo, se uno dice che la teoria è insegnata male solo per giustificare il fatto che non frequenta mai è un altro paio di maniche :P ...

    By Blogger Tancredi, at 12:54 PM, luglio 18, 2008  

  • Caro Anonimo, spari nel vento: io mica sto adottando la teoria che mi hanno insegnato nell'affermare che il corso di laurea è maleorganizzato.

    Ciò che intendo sottolineare è che tra il dire e il fare c'è di mezzo "e il" e dunque, se posso capire una cattiva organizzazione nel corso di filologia dove gli insegnanti non sono tenuti ad avere competenze organizzative passi, se la cattiva organizzazione sta in un contesto gestito da docenti che si occupano anche di organizzazione a livello teorico deve esserci qualche problema.

    Forse lo scollamento tra una teoria coerente e la sua applicabilità a situazioni reali e quindi più complesse rispetto alle semplificazioni che una teoria richiede?

    Mi sembra che l'andazzo sia "se i fatti non si adattano alla teoria, tanto peggio per i fatti"... ed è così che il corso sull'organizzazione risulta disorganizzato.

    By Blogger IrtimOOd, at 5:32 PM, luglio 18, 2008  

  • NB: con "se i fatti non si adattano alla teoria, tanto peggio per i fatti" intendo che le azioni che si propongono a livello di amministrazione non rispondono adeguatamente alle necessità del contesto, l'esempio fatto nel post è dimostrativo di questo andazzo: siamo pieni di situazioni banalmente disfuzionali, ma all'interno di un contesto complesso.
    Tanto complesso che la teoria, per qualche motivo, non trova spazi di applicazione...

    Se invece mi sbaglio e questi spazi ci sono, allora la teoria non funziona :)

    By Blogger IrtimOOd, at 5:35 PM, luglio 18, 2008  

  • Non vorrei rincarare la dose...ma sapete che il nostro GPL è il nuovo presidente della triennale (nuovissimo ordinamento)?
    Credetemi, non sto scherzando...e credo anche sia superfluo sottolineare (ma lo faccio ugualmente!) che ciò è stato deciso in totale assenza di candidature e, dato che rende ancor più intellegibile tale promozione del nostro, con la paura che si potesse affacciare lo spettro della Donata internazional-femminista!!!
    buone future verbalizzazioni a tutti...
    Fe

    By Anonymous Anonimo, at 1:27 AM, agosto 31, 2008  

  • Eh già.. per la serie: quando i corsi di laurea si sputtanano.. E' ora di iniziare a pensare alla prossima laurea.. ingegneria o economia??

    By Blogger IrtimOOd, at 10:02 PM, settembre 02, 2008  

  • Basta ingegneria, pare che qui sia un corso di supporto a psicologia (o più probabilmente viceversa) con tutti gli ingegneri che abbiamo a lezione!

    By Blogger Edric Ant, at 10:04 AM, settembre 05, 2008  

  • cioè? un blog di psicologia al supporto??

    By Blogger IrtimOOd, at 4:50 PM, settembre 05, 2008  

  • Ragazzi è ufficiale... Il nuovo presidente del mio corso di laurea (intervento clinico) è... Lombardo. Ma perchè è andato in pensione Carli, maledizione, proprio mentre sono al secondo anno..
    Comunque mi è capitata quasi la stessa cosa con GPL.. Avevamo la verbalizzazione alle 9 e lui si è presentato alle 11.. e per di più invece di iniziare a verbalizzare con quelli del secondo anno (che eravamo in 4gatti) ha inizato da quelli del primo che erano una trentina.. sono uscita dall'aula che era l'una. Oltretutto mi ha fatto perdere l'esame di statistica che era alle 10 e mezza.. Ma che ci vogliamo fare.. lui ha cose importanti per la testa, come il busto di Sante de Sanctis

    By Anonymous Daria, at 12:13 PM, marzo 20, 2009  

  • Giovanni Pietro Lombardo è un narcisista pieno di sè, che si è messo su un piedistallo che non gli compete. Tutti quelli che hanno avuto a che fare con lui hanno avuto episodi simili, io ne ho visti anche di peggiori credimi. Un uomo piccolo piccolo.

    By Anonymous Anonimo, at 4:27 PM, maggio 21, 2009  

Posta un commento

<< Home