Casa Nemorense

Roma: servizi e attività. Guida ai servizi e alle imprese di Roma, mangiare, dormire divertirsi a roma

venerdì, dicembre 01, 2006

Er Papa Turkomanno



Pare che er colonna non sia l'unico soggetto al mondo in preda a repentini cambi di opinione in materia misticospiritualreligiosa: ci si mette anche il papa, al secolo Benedetto "achtung achtung" Ratzinger.
Difatti, prima del cambio di ruolo nelle gerarchie cattoliche, il cardinale ratzinger si batteva fortemente per l'esclusione della turchia dall'unione europea in quanto stato teocratico (evidentemente rosicava).
Ieri invece, il buon achtung achtung ha visitato la famosa moschea blu, le sue dichiarazioni in merito sono state: "'A Bellibus! noibus abemus basilicae San Pioetrorum & co., voibus ce lo sugatibus co sta merdibus de na baraccorum, pienae de moskae, pergiuntibus"

Alla domanda se il Papa avesse pregato all'interno della moschea, il portavoce del Vaticano, Padre Federico Lombardi, ha detto: "Il Papa si è soffermato in meditazione e certamente ha rivolto i suoi pensieri a Dio". Si, ma a quale???

In un articolo di ieri de il giornale (versione online) baget bozzo non fa più neanche la fatica di mascherare le valenze politiche delle azioni del papa: E' li perchè altrimenti va contro la liena diplomatica europea, un gesto in linea col suo pensiero in questo momento lo incastrerebbe in un brutto stallo diplomatico.
Bozzo, ovviamente, segue omaggiando ratzinger di grande umiltà e lungimiranza nel cambiare idea, ma il danno lo fa nelle prime 2 colonne....

Ecco, vorrei con questo post ringraziare baget bozzo: è grazie a giornalisti come lui, che si fanno scappare piccoli trafiletti di verità tra una riga e l'altra, che possiamo ottenere quel minimo di informazione che può renderci liberi.

Grazie, dunque, baget bozzo. Che la forza sia con te.

8 Comments:

  • L'ottimo Don Gianni Budget Bozzo (budget per i suoi interessi terreni e ben poco spirituali) da sempre molte soddisfazioni... Lui dice: "Sono reazionario e me ne vanto". A mio parere è quello che tutti i cattolici dovrebbero dire, almeno ci sarebbero meno ipocrisie.

    Ottimo post ma ti è sfuggita una cosa: l'articolo comparso su IL GIORNALE non era scritto dall'ottimo Don... MA DA JABBA THE HUTT!!!!!!!

    (e infatti Grillo docet)...

    By Anonymous Il Faggiano di Via dei Marsi, at 1:53 PM, dicembre 01, 2006  

  • Grazie a Dio sono ateo!

    By Anonymous L'antifilosofo, at 9:23 AM, dicembre 02, 2006  

  • Grazie a Pascucci sono sano di mente

    By Anonymous Dio, at 1:07 PM, dicembre 02, 2006  

  • 6 ateo e scrivi Dio in maiuscolo sospettando una forma di riconoscimento?

    By Anonymous Anonimo, at 8:08 PM, dicembre 02, 2006  

  • Nn m soffermo sul cambiamento d opinione del papa...ma piuttosto..che gliè frega se entra in europa o meno? perdonate il mio ignorare...

    By Anonymous mari, at 8:10 PM, dicembre 02, 2006  

  • Allora.. Io non sono ateo, non escludo che Dio possa esistere, ma so anche che non possiamo dire che esista.
    Kant le chiamava antinomie.
    Un'altra antinomia è "l'autopoietico è normodotato". Nessuno lo ha mai spiato in bagno, non è quindi possibile asserire al riguardo con certezza.
    In entrambi i casi non si può sapere, ma credere si.
    quindi credo che esista un qualcosa che è, questo qualcosa lo chiamiamo Dio, ma nessuna idea che possiamo farci a proposito può avvicinarci alla realtà, credo sia un concetto che oltrepassa le capacità di comprensione umane, figuriamoci se sono in grado di descriverlo...
    Per quanto riguarda l'autopoietico, sono portato a credere che sia ipodotato.. ma finchè non avrò le prove non andrò in giro a spiattellarlo in giro.. AH!AH! (alla nelson)

    By Blogger IrtimiD ;-), at 11:17 PM, dicembre 02, 2006  

  • x mari:
    il papa è più un soggetto politico che spirituale, e purtroppo ciò valeva anche per un papa certamente più grande (umanamente) di achtung achtung: giovanni paolo II.
    Anche lui ha dovuto sottostare a molti compromessi.
    Questo perchè la chiesa, come tutte le istituzioni religiose, gestisce un potree che le è dato dalle devozione dei fedeli.
    Il potere si articola e si confronta con gli altri poteri esistenti nella società attraverso giochi-forza e compromessi.
    La chiesa vorebbe ottenere un'egemonia sulla cultura europea a livello formale (si pensi alla diatriba della citazione nella costituzione europea), ciò significherebbe continuare a gestire un potere in futuro nei paesi occidentali.
    E' noto infatti che il cattolicesimo sta perdendo colpi nei paesi sviluppati, gran parte dei cattolici si trovano in sudamerica e africa, alla chiesa servono più che altro per fare numero, il vero potere cerca di tenerselo stretto qui in europa.

    By Blogger IrtimiD ;-), at 11:25 PM, dicembre 02, 2006  

  • si, insomma....è sempre stato così...anche se nn approvo...

    By Anonymous mari, at 8:57 AM, dicembre 05, 2006  

Posta un commento

<< Home