Casa Nemorense

Roma: servizi e attività. Guida ai servizi e alle imprese di Roma, mangiare, dormire divertirsi a roma

martedì, gennaio 22, 2008

La domanda del millennio.

Alcune cose le tollero.
Capisco che una persona voti un partito per il suo programma.
Capisco che voti un partito per gli ideali dello schieramento che segue.
Capisco che voti un partito perché attratta dalla personalità, del suo capo, perché lo trova simpatico, perché è giovane, perché pensa sia brillante , carismatico o perché è una persona che segue la legge e con dei principi.
Però, a questo punto sorge una domanda.
Perché votare Mastella, che non ha un partito con un programma, cambia in continuazione schieramento e non è simpatico, né giovane, né carismatico ed ha problemi con la legge?
Non dico altro o rischio di impazzire.
Perchè, perchè, perchèèèèèèèèè???? (Troppo tardi).

4 Comments:

  • Mi stupisco di te, il perchè lo si sa bene...
    In alcune zone della campania il famoso "malcostume" dell'udeur (clientelarismo a go-go)lo porta a vincere in quei seggi, sufficienti per una o 2 poltrone e, con le ultime elezioni, determinanti per la maggioranza.

    Che poi sto malcostume sia generalizzato è il vero cancro della politica. La cosa schifosa è che mastella si giustifichi accusando i suoi colleghi... se fotte il suo popolo perchè lo fanno tutti deve prendere coscienza che lui, personalmente, è assolutamente e oggettivamente una persona di merda.

    Che poi lo siano anche altri è un discorso diverso, il suo errore è sentirsi pulito in assoluto quando è solo sporco come gli altri.

    In definitiva, è una classe politica che andrebbe estrirpata in quanto portatrice di una "cultura locale" inefficace per quello che dovrebbe essere il compito del governo in uno stato.

    Proprio qui sta il senso della domanda che feci l'ultimo giorno di lezione al pelatone, sappiamo tutti che la risposta è "lei è un narcisita".

    Chapeau! ;)

    By Anonymous Il faraone politico, at 7:34 PM, gennaio 23, 2008  

  • Secondo me sei troppo fiducioso nell'intelligenza di alcune persone. Sicuramente un buona parte di quei seggi sono frutto di scambi di favori e inciuci. Ma qualcuno lo deve aver votato credendoci e, anche se parliamo di un 1% all'interno di un gruppo di elettori già minuscolo, la cosa mi sembra ugualmente grave.
    O forse sono io che sto diventando eccessivamente misantropo e ho perso qualsiasi fiducia nell'umanità.

    Che dire? Se sono misantropo sono capitato nella facoltà giusta!
    Spero che arrivi un bel virus al quale sono immune così divento come Will Smith in "Io sono leggenda". E ora, se permetti, vado a chiudermi nel mio bunker...

    By Blogger Tancredi, at 11:45 AM, gennaio 27, 2008  

  • "Ma qualcuno lo deve aver votato credendoci"

    credendoci a che?

    By Anonymous Il faraone politico, at 9:57 PM, gennaio 27, 2008  

  • Credere nei valori, nella famiglia...le cose che mettono sui cartelloni elettorali per acchiappare qualche bischero.

    By Blogger Tancredi, at 10:10 PM, gennaio 27, 2008  

Posta un commento

<< Home