Casa Nemorense

Roma: servizi e attività. Guida ai servizi e alle imprese di Roma, mangiare, dormire divertirsi a roma

sabato, dicembre 15, 2007

La bestia nera.

24 a tecniche dei test! a Falcone è un po’ stronzetta, ma io potevo anche imbastirla meglio va detto.
Un grazie ai preziosi consigli di Deus e psiche84.
Argomento a piacere, ho parlato dell’evoluzione dei test nella storia ed è andata bene. Era un argomento del libro suo e oltretutto l’ho collegato con il libro grande e menzionato addirittura una cosa che lei aveva detto solo a lezione (confesso, molto da ruffiano) e ho fatto un figurino. Prima sua domanda, mi parli del MMPI. Ho detto come e quando era nato, ho detto che era stata fatta una seconda versione con delle nuove scale, ho detto quante erano, senza elencarle una per una e lei è andata avanti. Fin lì, quasi perfetto.
Seconda domanda: il Blacky.
L’ho presentato, chi l’ha fatto, quando l’ha fatto, come è composto, la topica alla quale era inizialmente ispirato, le caratteristiche della procedura secondo Murray e l’introduzione delle preferenze.
Lei ha chiesto PERCHE’ hanno abolito l’inchiesta e introdotto le preferenze. Inizio ad arrampicarmi sugli specchi. Riesco a dire che la prima versione era suggestiva perché erano domande a risposta chiusa, lei dice che era perché lo psicologo suggeriva le interpretazioni e che non era la cosa che avevo detto io (bha).
Si passa al sistema onnicomprensivo di Exner. Gli specchi si fanno più scivolosi. Iniziando a imbastire, riesco comunque a presentarlo decorosamente, lei mi blocca, dice che non ho detto una cosa giusta e dice quello che dovevo dire, dicendo in sostanza la stessa cosa (altro bha mentale).
Mi pare mi abbia fatto un’ultima domanda, che non ricordo e alla quale non sono riuscito a rispondere. Le mie unghie stavano stridendo sullo specchio in maniera eccessivamente rumorosa e fastidiosa, forse il rumore era tanto forte da impedirmi di sentirla quella domanda.
Lei dice quantifichiamo. Suspence. Penso di essere perduto. 24. Godo. Ci penso un attimo perché non era molto alto ma alla fine accetto. Seguono i festeggiamenti.

Conclusioni.
L’esame non è impossibile, ma è cazzuto. Prima di me la Falcone aveva avuto uno che era andato da Dio e aveva preso 28 una l’ha bocciata, un’altra ha preso 21 e l’ha rifiutato. L’esame in sé è architettato in modo da stressare lo studente: inizia alle 8 e mezza, ha un ordine del tutto arbitrario, spesso, come con me, si viene chiamato quando uno non se l’aspetta. C’era un assistente, teneva più a lungo, ma è stata più buona, l’unico trenta che ho visto mettere l’ha messo lei (comunque me ne sono andato piuttosto presto).
Consigli.
Il primo, scontato, è: studiate tanto.
Il secondo, forse è più utile.
La Falcone ha messo una simpatica regola.
Se vi segnate all’esame, ma non vi presentate, non potete presentarvi all’appello successivo.
Se vi segnate all’esame, ma vi presentate troppo in ritardo, apparite come assenti e non vi potete presentare all’appello successivo.
Se vi boccia, non vi potete presentare all’appello successivo.
Se vi siete segnati, presentati, ma dopo queste belle cosette che vi ha detto non ve la sentite e chiedete di presentarvi all’appello successivo, apparirete come assenti, ergo non potrete presentarvi all’appello successivo.
Carina eh?
Quindi, per evitare di cadere in un esame trappola che vi preclude l'appello successivo. iniziate a studiare l’esame con ricco anticipo, regolatevi voi.
Sappiate che i primi che si segnano saranno gli ultimi che dovranno affrontare l’esame, quindi meglio non segnarsi subito, ma nemmeno all’ultimo o sarete i primi interrogati. Non segnatevi subito quindi, oltretutto in questo modo saprete con maggiore certezza se siete in regola con la tabella di marcia.

5 Comments:

  • ammazza che regole bastarde che ha messo...... a luglio valevano la maggior parte...ma seguiva l'ordine di prenotazione...poi(parlo per l'esame specialistico) c'era solo lei che interrogava...bocciati 1|3.. voti bassi(dal 20 al 26-però molti hanno rifiutato)1/3...però un dato diverso per i 30 che sono stati di piu(tutti dati da lei(ricordo che non c'erano assistenti)-addirittura anche un 30 e lode), ma questo dipende,credo, dal fatto che c'eravamo già fatti le ossa alla specialistica....
    per quanto riguarda exner devo dire che è l'argomento piu difficile...quando ho fatto l'esame io, non l'aveva chiesto a nessuno ed io ero uno degli ultimi....
    ultima domanda-F.:adesso vorrei che mi parlassi di un argomento che non è stato toccato:IL SISTEMA COMPRENSIVO DI EXNER!-fino a quel momento ero andato una bomba e quello era l'unico argomento che non ero riuscito a completare(piu di cento pagine di rorscharch alla specialistica)...tuttavia ho parlato degli aspetti principali introducendo anche il contesto che vide nascere il s.c. di exner,come tentativo di unificazione di vari sistemi statunitensi...principali differenze fra il sistema dell'autore i sistemi francesi e l'exner,sottolineando l'ateoricità dell'exner...cmq mi ha interrotto...fortunatamente....dandomi 30...CMQ F. E' MOLTO A PERIODI E DELLE VOLTE LE DEVI SPIEGARE LE COSE NELLA MANIERA PIU PUERILE POSSIBILE O , IN CASO CONTRARIO, NEI MINIMI DETTAGLI, SE NO LEI PENSA CHE NON HAI CAPITO....CMQ 24 NON E' UN CATTIVO VOTO CON LEI CHE E' L'ESAME PIU DIFFICILE DEL TRIENNIO,SICURAMENTE....E POI LA MEDIA DELLA TRIENNALE E IL CORRISPETTIVO VOTO NON INFLUENZERANNO LA MEDIA E IL VOTO DELLA SPECIALISTICA, CHE UTILIZZEREMO PER I CONCORSI E A FINE CURRICULARE.... QUINDI IO CONSIGLIEREI DI FARE IN FRETTA, PRENDENDO TUTTO...E POI MAGARI ESSERE PIU ESIGENTI A LIVELLO DI VOTO ALLA SPECIALISTICA...IO AL TREINNIO HO FATTO COSI, PRENDENDO SOLO 100 ALLA FINE..HO COLLEZIONATO IN PRATICA TUTTI I VOTI POSSIBILI:) COSI ALMENO, SE NON RIUSCIRO' A FARE LO PSICOLOGO,AVRO' LE BASI PER DARMI AL COLLEZIONISMO :) A PRESTO

    By Anonymous DEUS, at 4:51 PM, dicembre 15, 2007  

  • Exner e Rorscharch in toto erano gli argomenti più spinosi per me e sfiga folle che mi abbia chiesto proprio quelli. Cmq non mi lamento.
    Secondo me il Rorscharch è il più difficile da trattare all'interno dell'esame perchè è un test talmente complesso che ci vorrebbe un libro solo per quello, non un paio di capitoli. Nello studiarlo la cosa più fastidiosa era leggerne gli indici che erano elencati in modo superficiale, uno dietro l'altro, senza spiegarne il significato o l'utilità e a me dà fastidio, perchè una cosa per capirla devo conoscerla nel dettaglio. E oltretutto, c'era una bella botta di stress per il fatto che non sapevo se lei era capace di chiedermeli anche se non avevo idea di cosa fossero.
    La botta peggiore comunque ripeto che è stata quella di sentire il suo scherzetto riguardo all'appello che saltava...

    By Blogger Tancredi, at 5:32 PM, dicembre 15, 2007  

  • concordo sulla necessità di un libro a parte, non solo per il roscharch,e parlo di un libro per ogni metodo, ma per ogni tipo di test, cosi come un tirocinio pr4atico con cui si entra a contatto con i test.....le università purtroppo fanno dei corsi introduttivi che informano sulle linee guida generali. Da qui il proliferare di numerosissime e costosissime scuole biennali di specializzazione in psicodiagnostica private che insegnano realmente come somministrare e valutare uno specifico test.. mi hanno detto che per somministrare i test sia obbligatoria la specializzazione di psicodiagnostica.....ma mi devo informare..cmq sia, purtroppo, non vi è un insegamento universitario valido sulla somministrazione dei test,mentre sarebbe utile fare dei moduli a scelta, che sò sul rorscharch,sul tat ect. di modo che lo studente possa decidere di acquisire competenza e pratica su specifici test,dei quali magari si è fatto un'idea generali dai due esami di tecn. dei test.
    Credo tuttavia , visto il proliferare di scuole private che vedono gli stessi accademici come docenti o organizzatori, che per motivi economici privati questa soluzione è molto lontana e poco possibile...
    Per quanto riguarda l'appello che si deve saltasre se rifiuti il voto o non passi l'esame......è una abitudine,secondo me ingiusta, che stanno prendendo un pò di prof.(vedi Psichiatria-che mi trovo a rifarla per la 4 volta e non a gennaio ma a febbraio proprio per questa regola..perchè il 25 non mi è bastato).....
    non mi resta che dire:DIAMOCI DA FARE.A PRESTO

    By Anonymous DEUS, at 2:08 PM, dicembre 16, 2007  

  • Mi fa piacere che l'esame sia andato bene...concordo con deus che ti frega del 24 prendi tutto poi alla specialistica se ne parla... Cmq la Falcone con queste nuove regole agli appelli troverà 3 persone!!!

    By Anonymous Psiche, at 6:38 PM, dicembre 16, 2007  

  • La Falcone???Oddio ..rimembro ancor!!!!giorni e giorni sule sudate carte!!!!

    By Anonymous Paola, at 3:58 PM, dicembre 24, 2007  

Posta un commento

<< Home