Casa Nemorense

Roma: servizi e attività. Guida ai servizi e alle imprese di Roma, mangiare, dormire divertirsi a roma

mercoledì, dicembre 05, 2007

Paradigma indiziario. I puntata

Era una giornata fredda e dall’aria frizzante degli anni '31, i grattacieli riflettevano i raggi di un pallido sole che illuminava New York. L’ispettore MacCarligan era comodamente sistemato sulla sedia, poggiando i piedi sulla scrivania del suo ufficio. Bussarono alla porta, entrò un uomo alto e snello, con indosso un'elegante giacca nera, un orologio da panciotto d'oro e un cappello grigio. Aveva una faccia simpatica, una barbetta grigia, si intravedeva sotto il capello un’ampia fronte con pochi capelli e aveva un grosso naso. Enorme. MacCarligan non si scompose e fece cenno con la mano perché si potesse sedere.
Mi chiamo John Peter Lombard…
MacCarligan lo fermò con un cenno della mano e continuò al suo posto.
…lavora alla Lincoln boulevard, in un ufficio legale, ha molta fretta è un uomo importante e molto impegnato, non gioca mai in borsa, crede di essere una persona che conta molto e ce l’ha piccolo!
L’uomo fece stupito.
Ma…come fa a sapere queste cose?
Paradigma indiziario. Oggi ha piovuto, e lei, a giudicare dalle impronte che ha lasciato per terra deve aver camminato, dato che ho visto una lieve traccia di fango in terra, è un uomo ricco a giudicare dai vestiti, ma non ha preso la macchina, che di questi tempi sarebbe la scelta migliore, dato che le strade sono piene di delinquenti, ma la Lincoln è una zona vicina e, siccome doveva aver fretta e non voleva perdere tempo, deve essere venuto a piedi. In quella zona ci sono solo baraccopoli, uffici legali e uffici di borsa. Siccome mi sembra una persona abbiente non credo che venisse dalla baraccopoli e, siccome è crollata la borsa da poco, non penso che provenga neanche dagli uffici di borsa. Lei è ricco perché non gioca in borsa perchè ultimamente Wall Street è crollata, non penso sarebbe ricco se avesse avuto il capriccio di investirci parecchio (e anche se prima le fosse piaciuto tanto, credo che a maggior ragione, ora non amerebbe più tanto la borsa). E per ultimo, crede di essere un uomo importante perché tiene tanto a dirmi nome, cognome e secondo nome, anche quando in una situazione simile basterebbe solo un buongiorno o, al massimo, nome e cognome.
E perchè chiese Lombard ce l'avrei piccolo?
Ho gli occhiali a raggi x! rispose l'ispettore.

Il commissariato era in subbuglio. L’avvocato aveva detto di essere disperato e che aveva perso un testo a lui carissimo. Aveva già promesso pubblicamente una ricompensa per chi glielo avrebbe riportato.
L’avvocato aveva portato un biglietto che gli avevano lasciato al posto del libro.
Era un semplice foglio bianco, con sopra incollate delle lettere ritagliate da una rivista di cucina, in modo da non permettere di riconoscere la scrittura. Il foglio era stato consegnato all’esperto grafologo factotum del commissariato, Roenal Foschin. Era un uomo mediamente alto, anonimo, pallido, quasi giallastro, con una capigliatura a caschetto e un pizzetto ben curato. Aveva sempre un’espressione depressa, qualcuno diceva che l’avesse mostrata anche il giorno del suo matrimonio, vestiva sempre in maniera elegante, ma nessuno sapeva che lo facesse a fare, dato che il suo sabato sera ideale lo passava in compagnia dell’ultima monografia sull’antropologia lombrosiana.
Ma era un asso nel suo lavoro, questo era sicuro.
Appena gli presentarono il foglio lo guardò con occhio clinico, lo annusò, passò un dito su una sbavatura di colla per assaggiarlo e iniziò a farfugliare qualche cosa fra se e se.
E’ stata scritta due giorni fa. La colla doveva essere stata comprata per l’occasione. disse sicuro di se.
Carligan non voleva indagare sul come ci fosse riuscito.
Gli ordinò di prenderlo e scoprirci qualcos’altro.
Lo lasciò mentre Foschin parlottava fra se e se dicendo questi bordi e i rientri a sinistra proprio non mi convincono…
Continua….
(Se non vi piace ditelo subito e non rompete anche perchè le prossime puntate me le devo ancora inventare...)

Etichette:

3 Comments:

  • Molto carino!Complimenti!:)
    Aspetto le prossime!

    By Anonymous nuvolettafuxia, at 1:08 PM, dicembre 06, 2007  

  • Oi, achei seu blog pelo google está bem interessante gostei desse post. Gostaria de falar sobre o CresceNet. O CresceNet é um provedor de internet discada que remunera seus usuários pelo tempo conectado. Exatamente isso que você leu, estão pagando para você conectar. O provedor paga 20 centavos por hora de conexão discada com ligação local para mais de 2100 cidades do Brasil. O CresceNet tem um acelerador de conexão, que deixa sua conexão até 10 vezes mais rápida. Quem utiliza banda larga pode lucrar também, basta se cadastrar no CresceNet e quando for dormir conectar por discada, é possível pagar a ADSL só com o dinheiro da discada. Nos horários de minuto único o gasto com telefone é mínimo e a remuneração do CresceNet generosa. Se você quiser linkar o Cresce.Net(www.provedorcrescenet.com) no seu blog eu ficaria agradecido, até mais e sucesso. If is possible add the CresceNet(www.provedorcrescenet.com) in your blogroll, I thank. Good bye friend.

    By Anonymous CresceNet, at 3:29 PM, dicembre 08, 2007  

  • Fa ridere!!! continua continua..vogliamo la seconda parte!!

    By Anonymous psiche84roma, at 9:43 PM, dicembre 09, 2007  

Posta un commento

<< Home