Casa Nemorense

Roma: servizi e attività. Guida ai servizi e alle imprese di Roma, mangiare, dormire divertirsi a roma

martedì, ottobre 24, 2006

SANTO SUBITO entra nella squadra


Lo abbiamo sottoposto a pesantissimi rompicapo nella speranza che il capo se lo rompesse veramente, e si facesse qualche mese di ospedale.
Invece Bob ci si è messo di impegno e, risolvendo gli indovinelli, ha trasceso se stesso diventando SANTO SUBITO.
Dobbiamo quindi, nsotro malgrado, inserirlo nella squadra di Casa Nemorense e permettergli di pubblicare post che speriamo siano all'altezza della situazione (quindi qualsiasi cosa va bene, TankReady docet).

Il nostro santo bestemmiatore ci ha chiesto di pubblicare la sua risposta al terzo indovinello.
La pubblichiamo (perchè l'autopoietico mi sta costringendo):

L'INDOVINELLO DEI CAPPELLI.
Chiamiamo D il tizio isolato dall'altra parte del muro. C il primo del terzetto, quello che vede solo il muro. B il secondo, quello che vede C e il muro. A il terzo, quello che vede C, B e il muro. Supponiamo, per assurdo, che B e C abbiano il cappello dello stesso colore (o due bianchi, o due neri). Per chi fosse in possesso di questa informazione (il solo A, poiché D non vede), sarebbe evidente che A e D, per esclusione, avrebbero il cappello del colore opposto. Quindi A, in pochi secondi, darebbe la soluzione, certo di salvarsi.
Poiché però sappiamo tutti che la risposta viene data solo dopo alcuni minuti (e non pochi secondi), l'ipotesi che B e C abbiano lo stesso colore è da scartarsi. Quindi il prolungato silenzio di A rende nota a tutti la disuguaglianza dei colori dei cappelli di B e C, e di conseguenza la disuguaglianza dei colori dei cappelli di A e D. Per trasformare questa informazione in una risposta, è però necessario conoscere il colore del cappello dell'altra persona implicata, assieme a se stessi, nella relativa disuguaglianza. Ma D non sa il colore di nessuno, tantomeno di A; A, nonostante l'ottima visuale, sa il colore di tutti tranne quello di D, l'unico che gli sarebbe utile; C non sa il colore di nessuno, quindi tantomeno di B. B, avendo visto il colore del cappello di C, è perciò l'unico in grado di farsi avanti e dare la facile soluzione: se C ha il cappello nero, lui è certo di averlo bianco; se C ha il cappello bianco, lui è certo di averlo nero.
Quindi la soluzione è B.
UNA NOTA CURIOSA SULL'INDOVINELLO DEI CAPPELLI: se la persona esterna che pone il quesito fosse Carli, dopo aver ascoltato l'intervento risolutore di B, si lascerebbe andare a perentorie interpretazioni circa lo spirito di contraddizione del malcapitato (che di fronte a nero dice bianco e viceversa...) e non ci sarebbe alcuna esecuzione, nel senso che tutti preferirebbero suicidarsi prima... avete idea??? Che epilogo macabro. Non ci sono più i boia di una volta!!!!!!!

3 Comments:

  • ...e qui un bestemmione cestarebbe troppo bene...ma siccome già sn stato censurato per un commento (per mia fortuna) mi limiterò a bestemmiare cn la tromba in bocca
    (no, dimitri, la tromba-strumento musicale...)
    pèpè pèpè pèpèpèpè pèppèèè pèppèpè
    pèrèppèpè pèrèprè

    By Anonymous er tromba non, at 6:17 PM, ottobre 25, 2006  

  • A SANTO SUBITO, qui rischi di essere l'ennesima sola... ma lo scrivi un post o no???
    E scula meno a calcetto please...

    By Blogger IrtimiD ;-), at 4:27 PM, ottobre 27, 2006  

  • SA-NTO SU-BI-TO!! SA-NTO SU-BI-TO!!
    SA-NTO SU-BI-TO!! SA-NTO SU-BI-TO!! SA-NTO SU-BI-TO!! SA-NTO SU-BI-TO!!


    .... sono commosso...

    By Anonymous VuotoColluso, at 3:35 PM, ottobre 28, 2006  

Posta un commento

<< Home